Livelli di certificazione

La verifica di tutti criteri in abitazioni, edifici e aree esterne avviene con una soluzione mobile sviluppata dalla Abraxas Informatik AG, che garantisce un processo di certificazione dei media efficiente e senza soluzione di continuità. In base al grado di soddisfazione dei requisiti, le abitazioni vengono certificate con un marchio di livello variabile da LEA 1 a LEA 5+. I singoli livelli si susseguono. Più il livello è elevato, più severi e numerosi saranno i requisiti da soddisfare.

LEA 5+      LEA 5+
LEA 5     LEA 5 
LEA 4    LEA 4  
LEA 3   LEA 3   
LEA 2  LEA 2    
LEA 1 LEA 1     
LEA 5+ Massima idoneità per anziani Plus
LEA 5 Massima idoneità per anziani
LEA 4 Idoneità per anziani
LEA 3 Assenza di ostacoli
LEA 2 Prevalente assenza di ostacoli
LEA 1 Assenza di ostacoli limitata
LEA 5+ Architettura senza ostacoli – Il centro svizzero specializzato (2014). Edifici residenziali idonei per anziani. Direttive di pianificazione
LEA 5 Architettura senza ostacoli – Il centro svizzero specializzato (2014). Edifici residenziali idonei per anziani. Direttive di pianificazione
LEA 4 Ufficio federale delle abitazioni (2013). Concezione di abitazioni destinate agli anziani. Promemoria
LEA 3 Società svizzera degli ingegneri e degli architetti (2009). Norma SIA 500 Costruzioni senza ostacoli
LEA 2 Società svizzera degli ingegneri e degli architetti (2009). Norma SIA 500 Costruzioni senza ostacoli
LEA 1 Società svizzera degli ingegneri e degli architetti (2009). Norma SIA 500 Costruzioni senza ostacoli / upi (2016): Ringhiere e parapetti
LEA 5+ Tutti i criteri di esclusione da LEA 1 a LEA 5, almeno il 75 % dei criteri di ciascuno di LEA 4 e LEA 5 e almeno il 50 % dei criteri più rigorosi di LEA 5+. Sono possibili lievi differenze rispetto alle tolleranze consentite per le misure di fine lavoro.
LEA 5 Tutti i criteri di esclusione da LEA 1 a LEA 5 e almeno il 75 % dei criteri di ciascuno di LEA 4 e LEA 5. Sono possibili lievi differenze rispetto alle tolleranze consentite per le misure di fine lavoro.
LEA 4 Tutti i criteri di esclusione da LEA 1 a LEA 4 e almeno il 75 % dei criteri di LEA 4. Sono possibili differenze lievi rispetto alle tolleranze consentite per le misure di fine lavoro.
LEA 3 Disposizioni dei capitoli 9 e 10, inclusi quelli indicati come preferiti. Sono possibili lievi differenze rispetto alle tolleranze consentite per le misure di fine lavoro.
LEA 2 Disposizioni dei capitoli 9 e 10. Sono possibili lievi a moderate differenze rispetto alle tolleranze consentite per le misure di fine lavoro.
LEA 1 Norma SIA 500: Disposizioni dei capitoli 9 e 10. Sono possibili maggiori differenze rispetto alle tolleranze consentite per le misure di fine lavoro. / upi: Requisiti degli elementi di protezione

Livelli di certificazione
(PDF)

LEA-Label

Scelta dei criteri fondamentali a seconda del livello*

LEA 1

  • Almeno un posteggio accessibile in sedia a rotelle riservato ai residenti e un altro da mettere a disposizione ogni 25 posteggi.
  • Almeno un posteggio accessibile in sedia a rotelle riservato agli ospiti per ogni area parcheggio.
  • Dislivelli presenti nell’accesso superabili con rampe o ascensori. Rampe presenti con pendenza massima del 13%. All’inizio e alla fine della rampa pedane prive di pendenze e superfici libere.
  • Superficie libera larga almeno 40 cm su un lato accanto ai campanelli e alla pulsantiera dell’ascensore.
  • Scale indipendenti o altri elementi nella tromba delle scale, che a un’altezza inferiore a 207 cm possono sfuggire alla vista lateralmente o da dietro, segnalati vistosamente e a contrasto elevato.
  • Protezioni anti-caduta alte ovunque almeno 100 cm e in caso di pedata larga fino a 12 cm, almeno 75 cm per pedate più larghe, complessivamente l’altezza deve comunque raggiungere almeno 100 cm. Nessuna apertura di diametro superiore a 12 cm nelle protezioni anti-caduta fino a un’altezza di 75 cm. Fori tondi presenti sulle lamiere della protezione anti-caduta: larghezza massima di 50 mm.
  • Dimensioni minime della cabina dell’ascensore: 98 x 122 cm.
  • Larghezza minima di corridoi e ballatoi: 110 cm (edificio e appartamento).
  • Negli appartamenti con diversi livelli (ad es. appartamento di due piani) almeno il piano abitativo ( = salotto, cucina e bagno con WC) deve essere accessibile senza gradini.
  • Possibilità di installazione di un ascensore, un sollevatore o un montascale con pedana per l’accesso a tutti i piani abitativi.
  • Elementi di comando a massimo 120 cm dal pavimento (nelle cabine degli ascensori massimo 125 cm).
  • Nicchia degli elementi di comando rientrante di massimo 30 cm dalla facciata.
  • Porte, portefinestre e passaggi aperti nell’edificio e nell’appartamento larghi almeno 72 cm.
  • Almeno 15 cm di spazio libero accanto all’area di rotazione del battente della porta. La somma di tale larghezza e della lunghezza libera dietro il battente della porta completamente aperto deve essere almeno di 115 cm.
  • Cerniere unilaterali alte massimo 35 mm o profili di copertura arrotondati.
  • Soglia delle porte verso aree esterne private alta internamente massimo 50 mm; pavimento esterno adattabile.
  • Almeno 130 x 150 cm di superficie libera davanti a lavello e piano cottura (in cucine bifronte: distanza tra i due lati di almeno 110 cm).
  • Almeno una stanza con una superficie netta di almeno 12,5 m2 (nessuna dimensione inferiore a 295 cm).
  • Almeno un locale sanitario con una superficie netta utile (controparete esclusa) di almeno 3,5 m2, in appartamenti piccoli con meno di tre stanze di almeno 3,3 m2 (nessuna dimensione inferiore a 160 cm).
  • Superficie libera di fronte al WC di almeno 72 x 110 cm (può sporgere dalla stanza con la porta aperta).
* Sono già stati considerati gli scostamenti dimensionali consentiti

LEA 2

Tutti i criteri di esclusione di LEA 1 nonché:

  • Dislivelli presenti nell’accesso superabili con rampe o ascensori. Rampe presenti con pendenza massima del 8%. All’inizio e alla fine della rampa pedane prive di pendenze e superfici libere.
  • All’interno degli edifici rampa possibile solo tra autorimessa e tromba delle scale.
  • Superficie libera larga almeno 50 cm su un lato accanto ai campanelli e alla pulsantiera dell’ascensore.
  • Distanza minima dalla porta della cabina all’uscita delle scale: lateralmente 50 cm, di fronte 130 cm.
  • Al di fuori dell’appartamento almeno una lavanderia accessibile per ciascun edificio.
  • Almeno 130 x 120 cm di superficie libera davanti a lavatrice e asciugatrice (in appartamento e lavanderia).
  • Distanza minima laterale di 50 cm dalla porta dell’appartamento all’uscita delle scale o altri pericoli di caduta.
  • Larghezza minima di corridoi e ballatoi: 115 cm (edificio e appartamento).
  • Corridoi e ballatoi con spazio di manovra di almeno 130 x 160 cm.
  • Elementi di comando a massimo 115 cm dal pavimento (nelle cabine degli ascensori massimo 125 cm).
  • Porte, portefinestre e passaggi aperti nell’edificio e nell’appartamento larghi almeno 75 cm.
  • In appartamenti a più livelli, tutti i piani devono essere accessibili senza gradini (con ascensore).
  • Soglia delle porte verso aree esterne private alta internamente massimo 35 mm; pavimento esterno adattabile.
  • Tutte le superfici utili all’interno dell’appartamento orizzontali, senza gradini e rialzi.
  • Almeno 130 x 160 cm di superficie libera davanti a lavello e piano cottura (in cucine bifronte: distanza tra i due lati di almeno 115 cm).
  • Distanza tra il lavello e i fornelli: minimo 20 cm e massimo 100 cm.
  • Almeno una stanza con una superficie netta di almeno 13,0 m2 (nessuna dimensione inferiore a 295 cm).
  • Almeno un locale sanitario con una superficie netta utile (controparete esclusa) di almeno 3,5 m2, in appartamenti piccoli con meno di tre stanze di almeno 3,3 m2 (nessuna dimensione inferiore a 165 cm).
  • Superficie libera di fronte al WC di almeno 75 x 115 cm (può sporgere dalla stanza con la porta aperta).
* Sono già stati considerati gli scostamenti dimensionali consentiti

LEA 3

Tutti i criteri di esclusione di LEA 1 e LEA 2 nonché:

  • Tutte le vie d’accesso all’edificio e a tutte le rastrelliere per biciclette, alle aree comuni all’esterno e ai posteggi esterni sprovviste di gradini e soglie rialzate. Eventuali dislivelli superabili con rampe. Rampe presenti con pendenza massima del 7%. All’inizio e alla fine della rampa pedane prive di pendenze e superfici libere.
  • Rivestimenti dei pavimenti di tutte le vie di accesso praticabili in totale sicurezza, facilmente percorribili con sedia a rotelle e antiscivolo.
  • Barriera antisporco presente e tappeto d’ingresso all’entrata dell’edificio praticabili in totale sicurezza e facilmente percorribili con sedia a rotelle.
  • Dimensioni minime della cabina dell’ascensore: 107 x 137 cm, 137 x 137 cm con porte disposte diagonalmente.
  • Superficie libera larga almeno 60 cm su un lato accanto ai campanelli e alla pulsantiera dell’ascensore.
  • Nicchia degli elementi di comando rientrante di massimo 27 cm dalla facciata.
  • Distanza minima dalla porta della cabina all’uscita delle scale: lateralmente 55 cm, di fronte 135 cm.
  • Almeno 135 x 135 cm di superficie libera davanti a lavatrice e asciugatrice (in appartamento e lavanderia).
  • Corridoi e ballatoi con spazio di manovra di almeno 135 x 165 cm.
  • Distanza minima laterale di 55 cm dalla porta dell’appartamento all’uscita delle scale o altri pericoli di caduta.
  • Porta d’ingresso dell’edificio, porta d’ingresso dell’appartamento, porte di accesso ai corridoi e all’autorimessa: almeno 55 cm di spazio libero accanto all’area di rotazione del battente della porta. La somma di tale larghezza e della lunghezza libera dietro il battente della porta completamente aperto deve essere almeno di 115 cm.
  • Altezza massima di 25 mm fino all’appartamento, altezza massima di 10 mm all’interno dell’appartamento, cerniere su un solo lato o profili di copertura arrotondati.
  • Soglia verso aree private esterne alta internamente ed esternamente massimo 35 mm.
  • Almeno 135 x 165 cm di superficie libera davanti a lavello e piano cottura (in cucine bifronte: distanza tra i due lati di almeno 115 cm).
  • Almeno una stanza con una superficie netta di almeno 13,5 m2 (nessuna dimensione inferiore a 295 cm).
  • Almeno un locale sanitario con una superficie netta utile (controparete esclusa) di almeno 3,6 m2, in appartamenti piccoli con meno di tre stanze di almeno 3,4 m2 (nessuna dimensione inferiore a 165 cm).
  • Distanza di 40-50 cm tra l’asse della tazza WC e la parete.
  • In caso di doccia (non obbligatoria): piatto doccia a filo pavimento e ribassato di non più di 25 mm con spigoli arrotondati o fondo doccia senza bordo con pendenza massima del 2% e senza spigoli.
* Sono già stati considerati gli scostamenti dimensionali consentiti

LEA 4

Tutti i criteri di esclusione da LEA 1 a LEA 4 e almeno il 75 % dei criteri di LEA 4, ad esempio:

  • Almeno un posteggio accessibile con sedia a rotelle riservato ai residenti ogni 10 appartamenti e almeno due per ogni area parcheggio.
  • Tutte le vie di accesso all’edificio larghe almeno 135 cm.
  • Bordo inferiore di almeno il 20% delle cassette delle lettere ad almeno 58 cm, bordo superiore a massimo 115 cm dal pavimento.
  • Scritta con forte contrasto per le targhette dei nomi su cassette delle lettere e campanelli. Dimensione carattere di almeno 5 mm.
  • Porta di casa preferibilmente automatica.
  • Ogni 5 appartamenti almeno una superficie di deposito per sedie a rotelle e scooter larga 105 cm e lunga 135 cm.
  • Requisiti di illuminazione e rivestimenti per pavimento (antiscivolo).
  • Per edifici con più di quattro piani o 12 appartamenti: dimensioni minime della cabina dell’ascensore: 107 x 197 cm.
  • Ogni 6 appartamenti almeno una lavanderia con lavatrice e asciugatrice nonché almeno un locale per stenditoio (se lavatrice e asciugatrice nell’appartamento: un locale per stenditoio ogni 12 appartamenti).
  • Lavatrice e asciugatrice disposte l’una di fianco all’altra.
  • Tutte le scale larghe almeno 115 cm.
  • Corridoi e ballatoi nell’edificio larghi almeno 135 cm.
  • Tutte le stanze dell’appartamento: Almeno 55 cm di spazio libero accanto all’area di rotazione del battente della porta. La somma di tale larghezza e della lunghezza libera dietro il battente della porta completamente aperto deve essere almeno di 115 cm.
  • Porta a battenti del locale sanitario obbligatoriamente con apertura verso l’esterno.
  • Interruttore della luce all’ingresso di ogni stanza a un’altezza compresa tra 78 e 115 cm. Almeno una presa per ogni stanza a un’altezza compresa tra 78 e 115 cm.
  • Spazio esterno privato con una superficie netta utile di almeno 4,8 m2 (nessuna dimensione inferiore a 135 cm).
  • Armadio a muro con almeno 3 elementi oppure ripostiglio con una superficie netta di almeno 1,9 m2, in tal caso la superficie complessiva di ripostiglio e cantina deve essere almeno di 4,8 m2 (nel ripostiglio nessuna dimensione inferiore a 135 cm).
  • Disposizione degli elementi centrali della cucina conformemente al processo di lavoro «raffreddare – lavare – tagliare – cucinare», sullo stesso fronte oppure ad angolo (vale a dire frigo, lavello, piano di lavoro, piano cottura). Distanza tra il lavello e il piano cottura: minimo 40 cm e massimo 100 cm.
  • Accanto all’ambiente di soggiorno ci deve essere almeno un’altra stanza con una superficie netta di almeno 13,5 m2 (nessuna dimensione inferiore a 295 cm).
  • Almeno un locale sanitario con una superficie netta utile (controparete esclusa) di almeno 3,8 m2 (nessuna dimensione inferiore a 175 cm). Locale più grande di almeno 0,5 m2 se contiene un apparecchio combinato (lavasciuga) o di almeno 1,0 m2 se sono installate una lavatrice e un’asciugatrice affiancate.
  • Sporgenza/profondità della tazza WC dalla parete posteriore di min. 60 cm, altezza della seduta compresa tra 44 e 48 cm.
  • Doccia obbligatoriamente a filo pavimento e senza soglie rialzate, area doccia accessibile con sedia a rotelle e larga almeno 95 x 115 cm.
  • Pareti accanto alla tazza WC e nella doccia o lungo la vasca da bagno costruite in modo solido per consentire all’occorrenza il fissaggio di dispositivi accessori e di sostegno.
  • Cantina con propria luce.
* Sono già stati considerati gli scostamenti dimensionali consentiti

LEA 5

Tutti i criteri di esclusione da LEA 1 a LEA 5 e almeno il 75 % dei criteri di ciascuno di LEA 4 e LEA 5, ad esempio:

  • La fermata più vicina dei mezzi pubblici deve essere a massimo 400 m di distanza.
  • All’entrata di casa e dell’appartamento cerniere unilaterali o profili di copertura arrotondati alti massimo 10 mm.
  • Ingresso della casa largo almeno 85 cm.
  • Altoparlante e microfono del citofono a massimo 145 cm dal pavimento.
  • Porte, portefinestre e passaggi aperti nell’edificio e nell’appartamento larghi almeno 78 cm.
  • Porte senza maniglia girevole; maniglie delle porte lunghe almeno 12 cm, con sezione tonda o ovale, a forma di U.
  • La serratura della porta non funziona contemporaneamente come apriporta.
  • Porte apribili senza sforzo (massimo 30 N).
  • Azionamento dell’illuminazione nella tromba delle scale, nei corridoi e ballatoi con sensori di movimento e presenza.
  • Requisiti elevati di illuminazione.
  • Tutti i rivestimenti dei pavimenti senza fessure fastidiose, opachi, tinta unita o con motivi non a contrasto.
  • Superficie libera di almeno 165 x 115 cm davanti all’ascensore (almeno 165 x 135 cm in caso di uscita delle scale di fronte).
  • Locale comune (in progetti con più di 25 appartamenti).
  • Locale per passeggini con una superficie netta di 0,5 m2 per ciascuna stanza di tutti gli appartamenti dell’edificio, tuttavia almeno di 16 m2 (nessuna dimensione inferiore a 395 cm).
  • Locale per biciclette con una superficie netta di almeno 1 m2 per ciascuna stanza di tutti gli appartamenti dell’edificio (nessuna dimensione inferiore a 395 cm).
  • Il numero di posteggi a lungo termine delle aree di parcheggio per biciclette corrisponde complessivamente (edificio e area esterna) alla metà del numero di stanze di tutti gli appartamenti nell’edificio.
  • Almeno 135 x 145 cm di superficie libera davanti alla porta dell’appartamento.
  • Atrio con guardaroba a muro senza porta.
  • L’intero appartamento non deve presentare soglie al suo interno.
  • Accanto all’ambiente di soggiorno ci deve essere almeno un’altra stanza con una superficie netta di almeno 13,9 m2 (nessuna dimensione inferiore a 335 cm).
  • Asse di rotazione della maniglia delle finestre a un’altezza massima di 115 cm dal pavimento.
  • Cucina con almeno 5½ elementi.
  • Accanto al portabottiglie almeno un altro mobile base con elementi completamente estraibili.
  • Azionamento con manopole delle piastre elettriche / zone radianti (nessun sensore touch control).
  • Porta del locale sanitario apribile dall’esterno in caso di emergenza.
  • Barra di sostegno orizzontale e verticale accanto al WC.
  • Tutti i portasciugamani concepiti come barre di sostegno.
  • Superficie dell’area doccia accessibile con sedia a rotelle: minimo 95 x 115 cm.
* Sono già stati considerati gli scostamenti dimensionali consentiti

LEA 5+

Tutti i criteri di esclusione da LEA 1 a LEA 5, almeno il 75 % dei criteri di ciascuno di LEA 4 e LEA 5 e almeno il 50 % dei criteri più rigorosi di LEA 5+, ad esempio:

  • La fermata più vicina dei mezzi pubblici deve essere a massimo 200 m di distanza.
  • Tutte le vie di accesso all’edificio larghe almeno 175 cm.
  • Atrio con una superficie di almeno 8 m2 (almeno 165 cm di larghezza) per il deposito temporaneo di passeggini, deambulatori e sedie a rotelle.
  • Atrio con sedute fisse.
  • Per edifici con più di quattro piani o 12 appartamenti: dimensioni minime della cabina dell’ascensore: 135 x 205 cm.
  • Azionamento dell’illuminazione con sensori di presenza (invece dei classici sensori di movimento).
  • Soglia verso aree private esterne alta internamente ed esternamente massimo 10 mm.
  • Spazio esterno privato con una superficie netta utile di almeno 5,8 m2 (profondità dello spazio libero di almeno 195 cm).
  • Protezioni schermanti e dalla luce regolabili elettricamente.
  • Cucina con almeno 6½-7 elementi; possibilità di posizionare una sedia a rotelle al di sotto dell’area lavello / del piano di lavoro.
  • Forno dotato di meccanismo per estrazione totale di piastre da forno.
  • Piani di lavoro della cucina regolabili in altezza, altezza dei pensili riducibile elettricamente.
  • Locale sanitario con una superficie netta utile di almeno 4,8 m2 (nessuna dimensione inferiore a 175 cm).
  • Superficie dell’area doccia accessibile con sedia a rotelle: minimo 105 x 135 cm.
  • Maniglia a scomparsa montata sulla parete posteriore sul lato del WC più distante dalla parete.
  • WC regolabile in altezza. WC dotato di doccia ad acqua calda e fon ad aria calda.
  • Sistema di chiamata di emergenza 24 ore su 24 con collegamento a una centrale d’emergenza presidiata costantemente.
  • Ripostiglio con una superficie netta di almeno 3,8 m2 (nessuna dimensione inferiore a 135 cm).
* Sono già stati considerati gli scostamenti dimensionali consentiti